Trail News

14° Trofeo Ravasio… risorge un mito

  

Sembrava una storia finita,affondata tra le difficoltà organizzative che solo chi ci mette
la faccia,l’anima e il cuore da 13 anni può capire.
Quando tutto sembrava muoversi verso la via dei ricordi e lentamente navigare verso le
nebbie dell’oblio,ecco che all’orizzonte comincia a profilarsi la sagoma incerta della stella
del nord.
Questa volta però anzichè aiutare i marinai ad orientarsi per giungere a mete sicure,
aiuterà “quelli dell’Uno” a giungere nella terra promessa della corsa in montagna.
Ebbene sì ormai è ufficiale e anche le iscrizioni sono ufficialmente aperte !
La 14^a edizione del Trofeo Ravasio si disputerà il 14 e 15 Luglio 2018 per la felicità
di tutti gli appassionati ma anche di quelli che per vari motivi ci tengono a tenere in
vita questo meraviglioso sentiero e i territori che esso attraversa.
Naturalmente il nucleo creativo e la fonte di linfa vitale che alimenta tutto ciò non
poteva che essere Luigi Mazzocchi,lo storico organizzatore,accompagnato dalla
grande energia,affetto e amicizia di Francesco Mangiavini e di numerosi familiari
e amici che condividono la passione per il N° 1.

Per chi ha solo sentito parlare o non lo conoscesse, il “Trofeo Ravasio” è una gara
di corsa in montagna che si svolge in quota tra i 1800 e i 2900 Mt con partenza dal
rifugio Tassara nella conca di Bazena ed arrivo al rifugio Garibaldi nella conca del
Venerocolo attraversando 10 passi e 10 rifugi per uno sviluppo di 54 Km e un
dislivello di 4300Mt D+ e 3500Mt D-.
La gara si svolge in diverse modalità: in un giorno per singoli e per coppie e in
2 giorni per coppie,il numero massimo di concorrenti ammessi è di 30 coppie per
la gara in due giorni e di 80 concorrenti totali tra coppie e singoli per la gara in 1 giorno.
E’ un percorso duro e impegnativo da non prendere sottogamba in particolare per
la gara in 1 giorno sia da un punto di vista dello sforzo muscolare e psicologico
che per l’ambiente severo in cui è immerso che non è assolutamente da sottovalutare
(infatti è richiesto un curriculum per la partecipazione).
La durezza del percorso è ampiamente ripagata dalla maestosità dei luoghi che
sanno regalare come pochi altri emozioni da sindrome di Stendhal ma in versione
all’aria aperta.
Per quanto riguarda la macchina organizzativa si può solo dire che il suo motore
è ampiamente collaudato e tenuto in efficienza come non mai.

Trofeo Ravasio: un viaggio che comincia in Bazena e che prosegue per tutta la vita !

Per info e iscrizioni visita il sito del CAI Brescia al seguente indirizzo:

Trofeo Paolo Ravasio

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.