Trail News

Winter Trail Monte Prealba intervista a Ivan Freddi

aaeaaqaaaaaaaak6aaaajde4zjm2yjezlthmotetngy3oc1hngmzlwe4ngyzm2vlmjc3nwIl Presidente Ivan Freddi, si è fatto intervistare per spiegarci la Winter Trail Monte Prealba, ormai gara “storica” di questa società Valsabbina. Ecco come ci descrive questa competizione:

Winter Trail Monte Prealba… un successo targato BTT: cosa rappresenta per voi questa gara?

Rappresenta la nascita del BTT, è la gara di casa, quella per cui un gruppo di amici hanno deciso di dare vita a quella, che poi, è diventata una società attiva e dinamica nel mondo trail. Ci rappresenta, sia nella sua forma Hard che Softly Hard e Softly, anche se nel corso degli anni (siamo alla 5° edizione) ha subito una grande evoluzione, sia a livello organizzativo che di percorso.

Parli di “percorsi”… spiegati meglio

È proposta in 3 versioni, questo ci permette di soddisfare le diverse esigenze e coprire maggiori tipologie di trailers. La versione HARD copre un tracciato di 52km 3500d+, la versione SOFTLY HARD di 26km 1660d+, infine la SOFTLY di 14km 800d+, quest’ultima si trova sia nella versione competitiva che non competitiva. Se siete curiosi sui tracciati e altimetrie trovate tutto sul nostro sito www.bionetrailersteam.it

logo_btt_2014Quali sono i tratti più distintivi a tuo avviso?

Tutti i percorsi esaltano, soprattutto in inverno, i panorami valsabbini attraverso i numerosi single track, la versione hard in particolare ha tratti particolarmente suggestivi come la Stretta di Luina nel Parco delle Fucine di Casto, mentre la vetta del Monte Prealba, con i suoi 1270 m è la panoramica per eccellenza della competizione.

Tutte le sue versioni rappresentano un trail impegnativo, da gestire in tutta la sua lunghezza, per questo motivo consigliamo di leggere il regolamento, soprattutto per quanto riguarda il materiale obbligatorio (non consigliato) verso il quale saremo particolarmente intransigenti, questo a tutela dell’atleta e per la buona riuscita della manifestazione.

Per i top trailers che novità ci sono?

Per coloro che puntano alla classifica riconfermiamo l’inserimento (per la versione Hard), anche per il 2017, nel Gran Prix IUTA; mentre ricordiamo l’inserimento nel circuito Winter Trail UISP Cup per la versione Softly Hard.

Novità delle ultime ore, invece, è l’assegnazione di gara qualificante UTMB, sempre per il percorso Hard, quindi i finisher porteranno a casa 3 punti qualificanti. Riconoscimenti per noi importanti, che qualificano e gratificano il nostro impegno.

Dal punto di vista tecnico-organizzativo?

Sul fronte organizzativo abbiamo una macchina quasi perfetta, circa 100 volontari posizionati in ogni angolo… ristori, pre e post gara. Convenzioni per chi vuole soggiornare.

Insomma speriamo di dare un servizio “chiavi in mano” a chi vuole darci credito e partecipare.

Il periodo post natalizio penalizza un po’ la partecipazione, ma confidiamo in una partecipazione di massa anche per il 2017.

Pronostici di vittoria?

Quest’anno è dura… ai nastri di partenza ci sono grandi nomi, segno che la gara è classificata “buona” e valida, quindi sarà anche sul fronte competitivo una buona adrenalina.

Quindi non mi sbilancio… attendo anche io la fine della manifestazione per vedere la formazione del podio sia maschile che femminile.

Ivan, gli ultimi consigli?

Di partecipare! WTMP offre emozioni e panorami mozzafiato, vale, vale la fatica, vale l’impegno… mancare significare mancare una grande opportunità…

Noi ce l’abbiamo messa tutta quindi: vi aspettiamo! Il 7 gennaio 2017 a Bione!

b_9562_-9

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*