Trail News

T.A. OVVERO TRAIL AUTOGESTITO

Sicuramente avrete sentito parlare di Trail Autogestito e oggi vorrei spiegarvi di cosa si tratta e come organizzarne e gestirne uno.

Trail autogestito

E’ una alternativa alle gare, cambia sostanzialmente l’approccio; nelle gare bisogna sottostare a delle regole, durante un TA si è in piena libertà e si possono riscoprire quelle situazioni che in gara si perdono, come per esempio ammirare il paesaggio, non guardare l’orologio ma fare gruppo aspettando e dando consigli a chi magari non ha il nostro stesso livello di allenamento, scambiare opinioni ed esperienze con altri atleti durante il percorso.

Prima di avventurarsi in una uscita Trail, considerare se si ha una preparazione adeguata a sostenere il percorso indicato.

Non esiste un numero minimo di persone per definire un TA, possiamo essere semplicemente in 2 come in decine di persone. Ma ci sono alcuni parametri che bisogna definire in partenza:

  • Punto di ritrovo
  • Data e orario di partenza
  • Distanza e dislivello
  • Tipo di percorso
  • Difficoltà del percorso
  • Punti di sosta
  • La presenza di sorgenti o fontane
  • L’equipaggiamento necessario (abbigliamento, riserve idriche, ecc…)

L’organizzazione deve poi preoccuparsi di segnalare il percorso, oppure fare in modo che ad ogni bivio si faccia una sosta per aspettare l’arrivo di tutti. Una cosa utile è che 2 membri dell’organizzazione restino sempre rispettivamente uno alla testa e l’altro alla coda del gruppo.

Trattandosi appunto di un TA e non di una gara, evitare ritmi sostenuti ma tenere un passo che permetta a tutti di restare in gruppo.

E’ inoltre fondamentale consultare le previsioni meteo e comunicare a chi è intenzionato a partecipare in quali condizioni il TA verrà eventualmente cancellato. Fortunatamente nell’era dei social network e degli Smartphone è diventato sempre più facile comunicare, quindi sfruttiamo questi mezzi per proporre i nostri TA e far girare le eventuali comunicazioni di servizio. E’ utile anche nei giorni precedenti al TA fare un sopralluogo del percorso, in modo da poter verificare le condizioni dello stesso. Durante l’uscita di gruppo è essenziale avere al seguito il telefono cellulare per eventuali emergenze.

Per meglio documentare questo articolo, ho voluto riportarvi l’esperienza di un TA svoltosi proprio ieri e organizzato dal sottoscritto e dal mio amico Giovanni.

  • Ritrovo: Parcheggio Abbazia Olivetana Rodengo Saiano
  • Luogo e orario di partenza: 4 Gennaio 2016 ore 8.30
  • Distanza e dislivello: 14Km 800m d+
  • Tipo di percorso: 2Km asfaltati, resto strade sterrate, sentieri di montagna e single track
  • Difficoltà del percorso: Media
  • Punti di sosta: Rocca, Tesa, Barche di Brione (comunque ad ogni bivio)
  • Presenza di sorgenti e fontane: solo alla partenza/arrivo
  • Equipaggiamento: Abbigliamento adeguato alla stagione e scarpe da Trail.

Profilo altimetrico:

Trail autogestito

Alcune fotografie scattate durante il TA:

Trail autogestito

Il gruppo al completo prima della partenza

Trail autogestito

La prima salita

Trail autogestito

Sentiero nel bosco parzialmente innevato

Trail autogestito

Alla guida del gruppo Giovanni

Trail autogestito

Il nostro mitico Marco, anima di Infinityrun

Colgo l’occasione per ringraziare: Giovanni, Fabio, Andrea, Riccardo, Daniele, Marco, Damiano, Walter e Stefano. Per aver accettato il mio invito ed aver condiviso questa splendida esperienza.

2 Commenti su T.A. OVVERO TRAIL AUTOGESTITO

  1. Bravi e belli bravi e belli bravi e belli bravi e belli più bravi che belli più belli che bravi

  2. alessandro // 5 gennaio 2016 a 23:21 // Rispondi

    scusa Chiara, e tu???? non sei andata???

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*