Trail News

Corri in estate? ecco come integrare i sali minerali

running sali minraliOra che le temperature sono salite e rischiamo di perdere più sali minerali ed acqua con la sudorazione, è importante andarli ad integrare durante la giornata, attraverso alimenti come frutta e verdura che sono ricchi di questi fenomenali micronutrienti. Smoothies, milkshakes, estratti, centrifugati e succhi naturali, sono delle valide alternative al consumo della frutta al naturale. I primi due possono essere arricchiti con gelato, latte, yogurt, latti vegetali…a seconda del nostro gusto ma soprattutto del nostro fabbisogno nutrizionale, ottenendo delle bevande dalla consistenza carretteristica. Centrifugati, estratti o succhi sono invece dei concentrati di pura frutta, quindi vi ricordo di considerare sempre la quantità totale di frutta usata: bere un estratto di 3 frutti interi equivale a mangiare il quantitativo di frutta di 3 frutti, così come una spremuta di 4 arance equivale a mangiare 4 arance. Tra centrifugato ed estratto, il secondo è quello che di sicuro preserva meglio le vitamine, essendo ottenuto a bassi giri rispetto alla centrifuga. Per quanto riguarda i succhi, preferite sempre quelli senza aggiunta di zuccheri, al naturale. In fine ricordate che il senso di sazietà nel bere succhi o estratti può essere inferiore rispetto al consumo della frutta intera che contiene invece la fibra, soprattutto se mangiata con la buccia in caso di frutta biologica. La frutta ha un ruolo importante nell’alimentazione di uno sportivo. Con la sua capacità saziante, collegata al contenuto di fibra, va a sostituire altri alimenti più energetici, contribuendo così a ridurre le calorie complessivamente introdotte. Se si deve perdere peso, la frutta (due porzioni al giorno, più tre di verdura) andrebbe sempre mangiata fresca, se possibile con la buccia, evitando i succhi che non saziano e portano facilmente a eccedere. Inoltre, è opportuno tener conto delle differenze fra l’una e l’altro tipo: cocomero e fragole apportano rispettivamente meno della metà delle calorie fornite da banane o cachi. Tra la frutta migliore da scegliere per i runner vale la pena ricordare il Ribes rosso che è ricco di pectina, sostanza che per la sua capacità di assorbire e depurare il corpo, libera l’organismo dalle sostanze nocive. La pectina elimina infatti i metalli pesanti, i pesticidi, riduce i livelli di colesterolo, migliora ed equilibra la microflora dell’intestino. Anche Il mirtillo è famoso per il suo effetto benefico sul nostro organismo ed in particolare per gli sportivi. È conosciuto principalmente per l’aiuto che fornisce alla vista infatti, un uso regolare di succo di mirtillo contribuisce alla diminuzione della stanchezza degli occhi e all’aumento della capacità visiva. Il mirtillo nero viene anche usato per l’aiuto che fornisce in caso di emorragie per fragilità dei capillari e per la circolazione in generale. Questo effetto è dovuto alla presenza delle antocianine che rendono i capillari più forti ed elastici, contribuisce alla guarigione delle ferite, al mantenimento della salute del cuore e del fegato.

sudore-running

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*