Trail News

BUIO IN SICUREZZA

 

correre al buio

Dicembre ci ha regalato splendide giornate, spesso con temperature primaverili.

Non parliamo poi del Sud, dove il termometro ha segnato ben 22° in alcuni “atipici” pomeriggi.

Eppure siamo in inverno e le ore di crepuscolo e di buio prevalgono su quelle di luce.

Per chi è abituato ad uscire per la corsa “post-lavoro” (orario 17.30/20.00) ecco alcuni consigli utilissimi per risultare visibili evitando incidenti.

correre di notte

Innanzitutto la parola chiave: SICUREZZA. Per voi e per gli altri.

  1. Usate sempre fasce riflettenti o led luminosi e applicatele alle braccia o alle gambe. Le luci in movimento attirano l’attenzione.
  2. Indossate tenute sportive di colore chiaro, come il bianco o il giallo, poiché di notte si notano di più.
  3. Procedete nella direzione opposta al traffico. Potrete vedere un veicolo che sopraggiunge (ed evitarlo) qualora lui non vi notasse.
  4. Evitate lettori mp3. Di sera dovete essere concentrati su ciò che vi succede intorno e mantenere al 100% attivi i sensi come vista ed udito.
  5. Lasciate detto a qualcuno il percorso che intendete fare e a che ora intendete tornare.
  6. Non scordate di portare con voi un cellulare carico ed avvisate anche per un semplice e banale ritardo.
  7. Evitate di correre di sera in percorsi nei quali non siete mai andati prima. Le “novità” prediligetele in orari mattutini o pomeridiani.
  8. Scegliete percorsi con fondo in asfalto, in modo da poter controllare l’appoggio del piede evitando distorsioni.
  9. Portate sempre con voi una fotocopia della carta d’identità o un braccialetto con i vostri dati impressi (gruppo sanguigno ed eventuali allergie da indicare).
  10. Infine non scordate di portare con voi una cosa importantissima, non ingombrante e non pesante: il BUON SENSO. Sembrerà superfluo ricordarlo ma la segnaletica va rispettata da tutti (e non solo dagli automobilisti). Se un semaforo è rosso… è rosso anche per il podista che sta stabilendo il suo miglior tempo personale. FERMATEVI; solo così potrete evitare gravi conseguenze.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*